Enogastronomia & Cultura

Sulle orme della storia

Cultura & Territorio

Abano Terme costituisce il punto di partenza ideale per visitare famose città d’arte come l’affascinante Verona, Vicenza, la città del Palladio, Padova e la romantica Venezia nonché le meravigliose Ville del Brenta, tra le quali segnaliamo la Villa Pisani di Strà, eretta nel XVIII secolo su commissione della ricca e prestigiosa famiglia veneziana dei Pisani che possedeva molteplici proprietà nel territorio, la Villa Widmann di Mira, costruita alla fine del Settecento dagli Sherimann, nobili di origine persiana dediti al commercio, la Villa Gradenigo di Oriago di Mira, una delle più antiche della Riviera, la splendida Villa Barchessa Valmarana, la Villa Foscari La Malcontenta, realizzata dal Palladio nel 1559 per i fratelli Niccolò e Alvise Foscari e dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, e la Villa Giovanelli di Noventa Padovana, costruita alla fine del Seicento dalla famiglia Giovanelli.

Data la loro rilevanza artistica e culturale, meritano una visita anche Arquà Petrarca, dove il tempo sembra essersi fermato per custodire tutta la magia del Medioevo: questo paesino ospita la casa del Petrarca con oggetti personali e cimeli che raccontano l’esistenza del poeta aretino. Poi c’è Este, il cui centro urbano è ricco di testimonianze artistiche e architettoniche. Montagnana, la città delle torri, e Monselice, che per la sua posizione strategica accolse gli stili e le culture di civiltà di diverse epoche.

Da non perdere, inoltre, il giardino Barbarigo-Pizzoni Ardemani a Valsanzibio, uno dei più importanti e raffinati esempi di giardino all’italiana, il Castello del Catajo, che si erge maestoso sulla strada che da Padova conduce a Battaglia Terme, e l’Abbazia di Praglia, da cui è possibile godere di una bellissima vista sui Colli Euganei.

Enogastronomia euganea

La tradizione enogastronomica dei Colli Euganei si caratterizza per la sua genuinità e autenticità. Le origini della cucina locale sono strettamente legate alla cultura contadina. Essa si manifesta soprattutto negli ottimi insaccati, nelle deliziose zuppe, nella pasta fatta in casa e nelle saporite grigliate. Con l’arrivo della primavera, poi, i Colli Euganei offrono una grande varietà di erbette selvatiche, che vengono utilizzate nella gastronomia regionale.

Prodotti strettamente autoctoni e fiori all’occhiello del territorio sono il miele, preparato dagli apicoltori dei Colli Euganei con le tecniche di un tempo, l’olio, derivante da quattro secolari coltivazioni della zona – Rasara, Marzemina, Rondella e Matosso – e il prosciutto crudo di Montagnana Dop, la cui tutela è garantita dal Consorzio del Prosciutto Veneto Berico-Euganeo che ha sede proprio a Montagnana.

I Colli Euganei, inoltre, offrono una variegata produzione di vini. In particolare, la Strada del Vino dei Colli Euganei riunisce oltre 40 cantine con possibilità di effettuare visite guidate nei vigneti e prendere parte a magnifiche degustazioni. Il Consorzio Vini Doc Colli Euganei svolge attività di promozione e di vigilanza affinché il consumatore abbia sulla propria tavola vini che siano in grado di offrire tutte quelle caratteristiche fisiche e organolettiche che solo tale territorio sa dare.

Questo sito prevede l’utilizzo dei cookies per garantire le migliori funzionalità. Si avverte che, in caso di disattivazione, potrebbe non essere garantita la completa funzionalità del sito.
Dettagli
|
OK
Disattivare