Trattamenti convenzionati alle terme

Istruzioni per l’impegnativa

Siamo lieti di informarvi che il nostro hotel 3 stelle S è convenzionato con il Sistema Sanitario Nazionale e, pertanto, per usufruire delle cure termali, quali fanghi termali e bagni, oppure di cure inalatorie, quali inalazioni e aerosol, sarà sufficiente presentare i documenti presenti nel file pdf di seguito scaricabile.

Documenti da consegnare per le cure convenzionate e relative istruzioni

Per i fanghi e la balneoterapia, l’mpegnativa ASL, rilasciata dal proprio medico di base e consegnata al momento dell’arrivo in hotel, riportante la seguente prescrizione: “Ciclo di fanghi e bagni terapeutici”. Diagnosi: “Artrosi diffusa o poliartrosi o reumatismi extra articolari o osteoporosi o altra patologia riconducibile alle precedenti”. Con tale impegnativa, la visita medica di ammissione, i 12 fanghi e i 12 bagni terapeutici sono gratuiti.

Per le inalazioni e aerosol, l’impegnativa ASL, rilasciata dal proprio medico di base e consegnata al momento dell’arrivo in hotel, deve riportare la seguente prescrizione: “Ciclo di inalazioni e aerosol”. Diagnosi: “Sinusite o rinosinusite o bronchite cronica o faringolaringite o rinopatia vasomotoria o sindromi rinosinusitiche bronchiali croniche o altra patologia riconducibile alle precedenti”. Con tale impegnativa, la visita medica di ammissione, i 12 inalazioni e 12 aerosol sono gratuiti.

Codice fiscale/tessera sanitaria

Per poter beneficiare delle esenzioni previste dal Servizio Sanitario Nazionale, occorre che la ricetta sia compilata dal proprio medico di base senza errori e conseguenti correzioni. In caso contrario, per le prestazioni verranno applicati i prezzi di listino. Le impegnative sprovviste di uno dei seguenti requisiti non possono essere accettate poiché esse non vengono rimborsate dall’Asl:

  • Mancanza di diagnosi
  • Ricetta scritta metà al computer e metà a mano, con due grafie o con due colori d’inchiostro
  • Mancanza del timbro o della firma del medico prescrittore
  • Mancanza del codice fiscale dell’assistito o del codice regionale
  • Mancanza della data di emissione della ricetta


Ciascun assistito ha diritto ad usufruire – con oneri a carico del Servizio Sanitario Nazionale – di un solo ciclo di cure termali nell’arco dell’anno per le patologie previste. Per usufruire dei trattamenti è sufficiente farsi rilasciare da parte del proprio medico di famiglia la proposta-richiesta da redigere sull’apposito ricettario standardizzato del Servizio Sanitario Nazionale. Per medico di famiglia deve intendersi il medico di medicina generale, il pediatra di libera scelta o lo specialista in una delle branche attinenti alle patologie che possono trovare beneficio dalle cure. La proposta-richiesta deve indicare la diagnosi (corrispondente ad una delle patologie che possono trovare beneficio dalle cure termali, individuate dal Ministero della Salute in un apposito elenco allegato al D.M. 15 dicembre 1994 e richiamato dal successivo decreto del 22 marzo 2001) e il correlato ciclo di cure da praticare. Nei casi in cui il Direttore Sanitario dell’Hotel Atlantic Terme rilevi nella prescrizione-proposta una rilevante differenza tra la patologia e le cure prescritte, questi può concordare con il medico referente dell’azienda USL di ubicazione territoriale dello stabilimento eventuali rettifiche della prescrizione, senza modificare la diagnosi formulata dal medico di base o dallo specialista. All’atto dell’accoglimento dell’assistito il nostro Direttore Sanitario, o altro medico incaricato, compila la relativa cartella clinica, previa accurata visita medica volta ad accertare eventuali controindicazioni cliniche alle cure e ad individuare qualità, tempi e modalità delle somministrazioni prescritte.

Al termine dell’intero ciclo di cura:

  • I pazienti non esenti pagano un ticket di € 55,00
  • I pazienti parzialmente esenti pagano la quota fissa di € 3,10 se il codice d’esenzione è correttamente indicato sull’impegnativa dal medico curante
  • I pazienti totalmente esenti non pagano nulla se il codice d’esenzione totale è correttamente indicato sull’impegnativa dal medico curante


Categorie protette

Le c.d. categorie protette (ex art. 57 comma 3 l.n.833/78 e art.13 c.6 D.L. n.463/83, come modificato dalla legge di conversione L.n.638/83) possono usufruire nel corso dell’anno di un ulteriore ciclo di cure specifico. Vengono fatti rientrare in questa categoria: invalidi per causa di guerra e di servizio, non vedenti, sordomuti e invalidi civili con una percentuale superiore ai due terzi nonché invalidi del lavoro.
Tutti coloro che si sottopongono alle cure sono tenuti a dichiarare, sul retro della prescrizione-proposta, sotto la propria responsabilità che nell’anno solare in corso non hanno fruito di altro ciclo di cure specifico, con oneri a carico del Servizio Sanitario Nazionale, oppure di avere diritto ai trattamenti previsti per gli appartenenti alle categorie protette.

Questo sito prevede l’utilizzo dei cookies per garantire le migliori funzionalità. Si avverte che, in caso di disattivazione, potrebbe non essere garantita la completa funzionalità del sito.
Dettagli
|
OK
Disattivare