open

Special Offers

Thermalcare® Light

14.03.2014 - 06.01.2015

PER SAPERNE DI PIÙ

All Inclusive

14.03 - 08.12.2014
PER SAPERNE DI PIÙ

Natale 2014 all’Atlantic Terme

21.12 - 30.12.2014 & 01.01 - 06.01.2015

PER SAPERNE DI PIÙ

close

Il nostro hotel offre la fangoterapia tipica di Abano Terme

Il fango maturo termale di Abano Terme è un composto di argilla, acqua termale e microrganismi. Nasce attraverso un processo di maturazione che ha luogo in speciali vasche nelle quali, per un periodo di 2-3 mesi, l’acqua termale scorre attraverso l’argilla ad una temperatura di circa 60°C, costantemente esposta alla luce solare. In questa fase l’argilla modifica le sue caratteristiche chimiche e fisiche con il conseguente sviluppo di microalghe e l’aumento sia della sua plasticità che dell’indice di ritenzione del calore. Lo stress termico favorisce lo sviluppo di microrganismi (diatomee), le quali producono principi terapeutici ad azione antinfiammatoria ed analgesica.

A livello locale si assiste ad un'intensa vasodilatazione cutanea e ad un progressivo rilassamento muscolare. A livello generale lo stress termico agisce mediante la liberazione di ormoni - il cortisolo e le endorfine - con azione antinfiammatoria ed analgesica. I benefici a breve termine, presenti cioè già a fine ciclo terapeutico, sono di tipo antalgico, miorilassante ed antinfiammatorio, con conseguente stimolazione e miglioramento delle strutture articolari e periarticolari. Gli effetti a lungo termine invece, ovvero nel corso dei mesi successivi alla cura, sono relativi alla prevenzione delle riacutizzazioni ed al rallentamento della progressione della forma degenerativa trattata, in genere l’artrosi.

 Nel nostro Hotel a Abano Terme la fangoterapia si svolge in 4 fasi:

1) Fango termale
Il fango termale viene effettuato al mattino (dalle 6.00 alle 12.00). Su indicazione del medico termale, personale esperto distribuisce il fango sulla superficie corporea della regione da trattare per uno spessore di ca. 3 - 10 cm alla temperatura di 42 - 45°C. Per ridurre la dispersione del calore il paziente viene ricoperto con lenzuola e coperte. La durata di ogni applicazione è di 15-20 minuti. 

2) Balneoterapia nel bagno all’ozono
Dopo il fango termale, il paziente viene immerso in una vasca con acqua termale calda, la quale presenta una temperatura compresa tra 36 - 38°C. La balneoterapia favorisce il rilasciamento della muscolatura e induce un’azione analgesica. Data la composizione chimica dell’acqua, crea specifici stimoli ormonali, biochimici e neurovegetativi che completano l’azione terapeutica. 

3) Reazione
Dopo il fango termale e la balneoterapia il paziente si reca nella propria camera o in un’area relax, dove rimane sdraiato e opportunamente coperto per circa 30 minuti. Durante questo lasso di tempo continuano le reazioni biologiche indotte dalla fangatura e l’azione terapeutica complessiva del fango. L’effetto più evidente consiste nell’intensa sudorazione che inizia durante l’impacco di fango e si completa in modo particolare durante questa fase. 

4) Massoterapia (massaggio)
La massoterapia è un trattamento fisioterapico che potenzia il beneficio della seduta di fangoterapia. Ha lo scopo di migliorare la circolazione sanguigna ed il trofismo dei tessuti, di favorire l’eliminazione delle scorie metaboliche e dei depositi di grasso corporeo e di restituire mobilità agli arti. Oltre ad effetti locali, il massaggio agisce con un’azione sedativa generale e con positive azioni riflesse sugli organi interni.